La sottocommissione per i pareri della Commissione Affari Costituzionali del Senato, nell’ambito dell’esame del Dl Fiscale, ha convenuto sul parere non ostativo del relatore Perilli (M5S) che ha comunque presentato due osservazioni, in particolare una riguarda il settore dei giochi:

“all’articolo 27, sarebbe opportuno prevedere un coinvolgimento della Conferenza unificata nel procedimento di adozione del decreto recante le disposizioni applicative relative alla tenuta del Registro unico degli operatori del gioco pubblico, poiche´ l’istituzione di quest’ultimo e` finalizzata anche a un razionale assetto sul territorio dell’offerta di gioco pubblico”.

Sempre nell’ambito dell’esame del Dl Fiscale la senatrice Paola Binetti (Fibp-Udc) in Commissione Sanità è intervenuta riguardo al tema delle dipendenze, osservando che “l’atteggiamento delle forze di Governo e` contraddittorio: da una parte, si prevede un fondo da destinare alla prevenzione del gioco da parte di minori; dall’altra, si approvano emendamenti in materia di vendita della canapa che inviano un messaggio sbagliato e possono contribuire all’avvicinamento dei giovani alle dipendenze”.

Nel parere approvato dalla Commissione Sanità sul Dl Fiscale si legge: “l’articolo 29 autorizza la costituzione di un fondo, di importo non superiore a 100.000 euro annui, da destinare alle operazioni di gioco da parte di agenti sotto copertura, al fine di prevenire il gioco da parte di minori, impedire l’esercizio abusivo del gioco con vincita in denaro e contrastare l’evasione fiscale e l’uso di pratiche illegali”.