“Il comma 7 (dell’articolo 16, ndr) attribuisce alle Province autonome di Trento e di Bolzano, rispettivamente 90 e 100 milioni di euro per l’anno 2021, a titolo di liquidazione in via definitiva delle entrate erariali derivanti dalla raccolta dei giochi con vincita in denaro di natura non tributaria per gli anni antecedenti all’anno 2022”. Lo ha detto Renata Polverini (FI), relatrice per la Commissione Lavoro pubblico e privato della Camera nell’ambito dell’esame del Dl Fiscale (già approvato dal Senato).

“In particolare i commi 1-4 (dell’articolo 5, ndr) disciplinano la destinazione e la gestione delle risorse previste per la copertura delle spese di gestione e l’attribuzione dei premi della lotteria dei corrispettivi”. Lo ha detto Raffaele Baratto (CI), relatore per la Commissione Finanze della Camera nell’ambito dell’esame del Dl Fiscale (già approvato dal Senato).