“Al comma 2-quater, capoverso 875-quater, aggiungere, in fine, il seguente periodo: a decorrere dall’anno 2019 lo Stato riconosce alla regione (FVG) una quota di partecipazione del gettito erariale sui giochi e le scommesse maturato nell’ambito del territorio regionale nel limite di 15 milioni di euro in ragione d’anno; conseguentemente: al medesimo comma, dopo il capoverso 875-quater aggiungere il seguente: 875-quater.1. All’articolo 49, comma 1, lettera e), della legge costituzionale 31 gennaio 1963, n. 1, le parole «delle entrate derivanti dai giochi» sono soppresse; al comma 2-sexies aggiungere, in fine, il seguente periodo: all’onere derivante dal comma 875-quater, ultimo periodo, si provvede mediante corrispondente riduzione del Fondo di cui all’articolo 1, comma 255, della legge 30 dicembre 2018, n. 145”.

E’ quanto chiede la deputata Sandra Savino (Fi) con un emendamento al disegno di legge di conversione in legge del decreto-legge 30 aprile 2019, n. 34, recante misure urgenti di crescita economica e per la risoluzione di specifiche situazioni di crisi, il cui esame è in corso alla Camera.