Le Commissioni riunite Bilancio e Finanze della Camera hanno esaminato gli emendamenti al Dl Aiuti. Come anticipato è stato dichiato inammissibile l’emendamento a firma Villarosa (Misto) sugli apparecchi di puro intrattenimento. Niente da fare anche per gli emendamenti di FI, PD, IV e M5S in materia di proroga delle concessioni per la raccolta di scommesse fisiche.

Non ha superato il vaglio delle Commissioni nemmeno la proposta di modifica del PD che istituiva il Tavolo nazionale per il Nudging e permetteva ai rappresentanti delle organizzazioni sindacali del settore dei giochi pubblici di partecipare alla sua attività. Non passa nemmeno l’emendamento del PD che prevedeva procedure per semplificare e rafforzare la partecipazione alla lotteria degli scontrini.

Restano in ballo solo i due emendamenti di Lega e M5S a sostegno dei videogiochi che prevedono il rifinanziamento del Fondo per l’intrattenimento digitale, la proposta di modifica di Italia Viva che introduce misure a favore degli impianti ippici di recente apertura e l’emendamento M5S inerente gli apparecchi di puro intrattenimento nell’ambito dello spettacolo viaggiante.

Articolo precedenteVideogiochi e sale LAN, nuove regole: la delusione (e la rabbia) degli operatori
Articolo successivoRoma, la Fitetrec Ante all’inaugurazione della mostra “Percorrer o Tempo” presso la Reale Accademia di Spagna