“Stiamo lavorando per la sospensione temporanea del decreto dignità. La lotta alla ludopatia resta importante ma la situazione è penalizzante per noi rispetto al mercato straniero, questo provvedimento ci consente la riapertura di un comparto massiccio di investimenti per noi davvero prezioso”. Lo ha detto durante il Consiglio nazionale del Coni la sottosegretaria allo sport, Valentina Vezzali (nella foto), riferendosi alla parte del decreto che finora ha precluso alle società sportive di potersi avvalere di sponsorizzazioni derivanti da agenzie di scommesse.

“Non possiamo permetterci in un periodo di forte crisi di avere limiti nazionali alla pubblicità sulle scommesse sportive, quando nel resto d’Europa non ci sono. Questo potrebbe dare un po’ di ossigeno anche al settore dei media che raccontano le gesta dei nostri atleti” ha aggiunto in un’intervista al Corriere dello Sport.