Print Friendly, PDF & Email

“Il divieto assoluto di pubblicità e sponsorizzazioni è la prima netta misura contro l’azzardopatia, una misura che ferma il dilagare della piaga che da oggi in poi non godrà più di pubblicità positiva. Una misura prevista nel contratto di governo e che è necessaria perché come emerso dalla ricerca promossa dalla Caritas di Roma l’80% di persone azzarda dopo aver visto la pubblicità in tv ed il 67% online. Una piaga diffusissima tra i minori dove sempre dai dati dalla ricerca l’88% azzarda con scommesse sportive, il 48% con i Gratta e Vinci, il 30% con le scommesse online ed il 25% con le slot machines”.

Lo dichiarano i parlamentari Francesco Silvestri, vice presidente del gruppo parlamentare del Movimento 5 Stelle alla Camera, Massimo Baroni, capogruppo pentastellato in Commissione Sanità e Giovanni Endrizzi, senatore del Movimento 5 Stelle membro della Commissione Salute di Palazzo Madama che hanno accompagnato il ministro Luigi Di Maio presso la visita alla ‘Cittadella della Carità’ della Caritas di Roma.

“Chi pensa di servire le lobby e azzoppare il divieto assoluto di pubblicità e sponsorizzazioni del Dl Dignità dovrebbe fare visita alla ‘Cittadella della Carità’ della Caritas di Roma parlare con gli operatori e studiarsi la ricerca sul fenomeno dell’azzardo promossa dalla diocesi di Roma” concludono Silvestri, Baroni ed Endrizzi.

Commenta su Facebook