“Il Movimento 5 Stelle con il progetto di decreto legge di Luigi Di Maio ha abolito la pubblicità del gioco d’azzardo. L’abolizione della pubblicità sul gioco non migliorerà la vita delle persone dall’oggi al domani, ma riteniamo che alla lunga diminuirà il numero di persone che giocano d’azzardo, che è diventata la tassa sulla disperazione. Questo, non in 24 ore, ma nel giro di sei o sette mesi produrrà un risparmio nelle tasche dei cittadini che spenderanno questi denari altrove piuttosto che buttarli in queste macchinette”.

E’ quanto ha detto Alessandro Di Battista, ex deputato della XVII legislatura della Repubblica Italiana con il Movimento 5 Stelle, durante il suo intervento nella trasmissione “DiMartedì” in onda su La 7.