Una sala giochi di Modena va verso la delocalizzazione in un capannone industriale nella zona est della città. In questa prospettiva, per consentire il trasferimento, il Comune ha concesso alla proprietà la temporanea riapertura, per sei mesi, del locale di via Poletti salvaguardando, così, anche i sei posti di lavoro attualmente in essere.

Dopo la presentazione del progetto di delocalizzazione l’Amministrazione ha sospeso per sei mesi il provvedimento di chiusura emanato lo scorso agosto in modo da consentire l’allestimento di una nuova sala in una zona più periferica della città e nel rispetto della distanza minima di 500 metri dai luoghi sensibili (scuole, centri di aggregazione giovanile, impianti sportivi, residenze sanitarie e luoghi di culto), come previsto dalla legge regionale per il contrasto e la prevenzione delle azzardopatie.

L’avvio del procedimento per la delocalizzazione ha comportato, inoltre, il ritiro dei ricorsi che la proprietà aveva presentato contro l’Amministrazione in seguito al provvedimento di chiusura.