Il deputato del Gruppo Misto, Raffaele Trano (nella foto), ha presentato in Commissione Finanze della Camera un emendamento alla delega fiscale che propone, tra le altre cose, l’introduzione di un testo unico in materia di dogane, accise e giochi.

Lo riportiamo di seguito: “Al comma 2, sostituire le lettere a), b), c) e d), con le seguenti: a) racchiudere i testi unici esistenti e le altre norme tributarie, dopo la trasformazione dei testi da compilativi in innovativi, al fine di strutturare un Codice tributario unico; b) il codice dovrà racchiudere i princìpi generali di diritto tributario, anche con riferimento al diritto dell’Unione europea e ai principi espressi e fissati dalla Corte europea dei diritti dell’uomo; c) il codice dovrà racchiudere la procedura tributaria e delle sanzioni, con: 1) testo unico degli adempimenti e accertamento; 2) testo unico delle sanzioni amministrative; 3) testo unico della giustizia tributaria; 4) testo unico della riscossione coattiva; d) il codice dovrà contenere una parte speciale, con titoli distinti per le singole imposte e tasse, contenenti norme procedurali specifiche per i singoli prelievi: 1) testo unico delle imposte sui redditi; 2) testo unico dell’IVA; 3) testo unico delle imposte di registro, ipotecaria, catastale, sulle successioni, donazioni e bollo; 4) testo unico dei tributi erariali minori; 5) testo unico in materia doganale, di accise e di giochi; 6) testo unico dei tributi regionali e locali; 7) testo unico delle agevolazioni”.
9.23. Trano (Misto)