Presentato in Commissione Finanze della Camera un emendamento alla delega fiscale – primo firmatario Gian Mario Fragomeli (PD) – riguardante anche la lotteria degli scontrini.

Lo riportiamo di seguito: “Al comma 1, lettera b), alinea, dopo le parole: semplificare il sistema tributario inserire le seguenti: attraverso l’interoperabilità delle banche dati della pubblica amministrazione e del sistema bancario. Conseguentemente: al comma 1, lettera b), numero 1), aggiungere, in fine, le seguenti parole: in particolare: 1.1) superando il meccanismo rafforzato di contrasto alle indebite compensazioni e le misure di contrasto all’omesso versamento delle ritenute e delle compensazioni in appalti e subappalti di cui rispettivamente all’articolo 3 e all’articolo 4 del decreto-legge 26 ottobre 2019, n. 124, convertito, con modificazioni, dalla legge 19 dicembre 2019, n. 157; 1.2) prevedendo che i pagamenti tracciabili siano acquisiti direttamente dal sistema di dichiarazione dei redditi precompilata e nel cassetto fiscale al fine di dare seguito a rimborsi anticipati rispetto a quelli previsti in sede di dichiarazione dei redditi; 1.3) adottando iniziative per rendere operativo un sistema automatico di liquidazione con periodicità mensile/trimestrale, da parte dell’Agenzia delle entrate, del credito di imposta spettante all’esercente sulle commissioni addebitate per transazioni effettuate con mezzi elettronici; 1.4) elaborando le più idonee soluzioni tecnologiche, anche utilizzando l’applicazione dei servizi pubblici – App IO, in raccordo con gli altri soggetti istituzionali competenti, per integrare il codice di gioco lotteria con una o più carte di pagamento registrate all’interno dell’App IO; al comma 1, lettera d) aggiungere, in fine, le seguenti parole: anche attraverso la digitalizzazione del sistema tributario per il rafforzamento dell’attività conoscitiva e di controllo”.
1.47. Fragomeli, Topo, Buratti, Sani, Ciagà, Boccia (PD)