“Quanto al parere che la Commissione Finanze dovrà esprimere, ritiengo opportuno concentrarsi sulle materie di specifica competenza della Commissione, anche al fine di renderne i contenuti maggiormente incisivi. Sul punto, segnalo che con il DEF sono dichiarati collegati alla manovra di bilancio 2022-2024 alcuni disegni di legge; tra questi, con riferimento agli ambiti di diretto interesse della Commissione Finanze, cito cinque disegni di legge, riguardanti la delega per la riforma fiscale, la delega per la riforma della giustizia tributaria, il riordino del settore dei giochi, la semplificazione e il riordino in materia di start-up e PMI innovative e la revisione organica degli incentivi alle imprese”. Lo ha detto in Commissione Finanze della Camera Luigi Marattin (IV) nell’ambito dell’esame del DEF 2021.

Stessa osservazione è stata avanzata dal relatore Emiliano Fenu (M5S) in Commissione Finanze al Senato. Questi ha ricordato “che nel Documento sono elencati i disegni legge collegati alla manovra di bilancio pubblica, tra i quali evidenzia, per competenza, quelli relativi alla riforma fiscale, alla riforma della giustizia tributaria e al settore dei giochi”.