“Il contrasto all’evasione fiscale dovrà essere perseguito agevolando e potenziando i pagamenti elettronici riducendone i relativi costi di transazione, e contrastando l’omessa fattura. Per contrastare tale fenomeno appare necessario predisporre appropriati incentivi in grado di stimolare l’emersione di base imponibile. In linea con questi obiettivi, il Piano Italia Cashless ha introdotto meccanismi premiali probabilistici, come la lotteria degli scontrini”. E’ quanto si legge nella memoria rilasciata dal CNEL in riferimento all’audizione sul DEF nelle Commissioni Bilancio riunite di Camera e Senato.

Inoltre “nel 2020 la dinamica delle entrate e delle uscite delle Amministrazioni è stata caratterizzata da una contrazione delle entrate totali (-6,4% nel confronto annuo), che hanno costituito il 47,8% del PIL. La disaggregazione per componente consente di evidenziare come le entrate correnti si siano ridotte soprattutto per i minori introiti delle imposte dirette e indirette stimati, rispettivamente, in -2,1% e -11,2%. Si sono difatti registrati la consistente contrazione dell’Irpef (solo parzialmente compensata dalla crescita dell’imposta sostitutiva per i contribuenti in regime forfetario), il calo relativamente più modesto dell’Ires, il crollo del gettito dell’Iva, delle accise, dell’imposta su lotto e lotterie e dell’Irap”.