“Permangono le perplessità sulla lotteria degli scontrini e sugli incentivi per i monopattini, fatti per colpire l’immaginario collettivo, ma con scarsi o nulli effetti sulla creazione di lavoro, drenando, inoltre, risorse importanti da destinare con più profitto verso altri settori. So bene di affrontare una questione che va oltre il provvedimento in questione, sappiamo anche, come sa il Ministro Franco, quanto sia determinante la questione del lavoro sul ciclo della finanza pubblica, soprattutto nella fase post pandemica, e quanto essa possa influenzare il percorso di uscita dalla crisi e di ripresa economica. Occorre, infine, condizionare le conseguenti politiche fiscali”. Lo ha detto in aula alla Camera il deputato Osvaldo Napoli (Misto), durante la discussione del DEF 2021.

Tommaso Foti (FdI) ha aggiunto: “Noi vi sfidiamo una volta per tutti a dire: togliete il cashback, basta con la lotteria degli scontrini, utilizziamo questi soldi in modo produttivo, a partire dal mondo del commercio, che ha bisogno oggi di estendere la cedolare secca alle locazioni commerciali, che ha bisogno, oggi, della proroga, per il 2021, del credito di imposta e del canone di locazione degli immobili ad uso non abitativo, che ha bisogno, soprattutto per gli immobili non ad uso abitativo, che non vi sia alcuna tassazione sui redditi non percepiti. Perché, se noi non introduciamo queste misure, state tranquilli che nessuno più affitterà un immobile, nessuno più darà credito a coloro i quali avranno ancora voglia di mettersi in gioco”.