Martedì 8 ottobre, alle ore 16,30, presso l’Aula del Senato sarà discussa la Nota di aggiornamento del Documento di economia e finanza 2019.

A completamento della manovra di bilancio 2020-2022, il Governo dichiara tra i collegati alla decisione di bilancio anche il DDL recante riordino del settore dei giochi.

In merito ai dati di consuntivo e previsioni a legislazione vigente si legge: “Il gettito fiscale, tributario e contributivo, è atteso crescere dell’1,3 per cento nel 2019 e in media del 2,7 all’anno nel triennio 2020-2022, sostenuto prevalentemente dalle imposte indirette, che segneranno un aumento di circa il 9,9 per cento nel 2020 e del 2,7 per cento in media nei rimanenti anni. L’accelerazione è legata, da un lato, al fatto che lo scenario a legislazione vigente sconta l’entrata in vigore degli aumenti automatici dell’IVA e delle accise posti a garanzia dei saldi di finanza pubblica e gli altri interventi in campo fiscale introdotti dalla Legge di Bilancio 2019 che hanno riguardato, tra l’altro, l’obbligo della trasmissione elettronica dei corrispettivi all’Agenzia delle Entrate, la definizione agevolata delle controversie fiscali pendenti, e l’inasprimento dei prelievi sui giochi e tabacchi“.