“Giusto, poi, aver introdotto sostegni mirati ad alcuni settori importanti e fortemente penalizzati, quali, ad esempio, quello termale, quello dello sport e quello dell’intrattenimento, dello spettacolo, l’autotrasporto, le fiere e, infine, la pesca e l’acquacoltura, sulle quali molte battaglie sono da portare avanti in ambito comunitario e con maggior forza. Per ogni settore colpito, però, credo, oggi, valga di più un orizzonte di piena operatività che singoli e temporanei indennizzi”. Lo ha detto la deputata Sara Moretto (IV), durante le dichiarazioni di voto sul Decreto Sostegni.

Articolo precedenteLuino (VA), Ascom: “Sale giochi e locali con slot, al via corsi obbligatori per i gestori”
Articolo successivoDecreto Sostegni, Trancassini (FdI): “Continuiamo a trovare cashback e lotteria scontrini, poi si ragiona su sostegni ridicoli”