Il Cdm ha approvato il decreto Sostegni che gli operatori di giochi e scommesse, attività sospese dall’ottobre scorso, attendevano con ansia.

Leggi la Testo Bollinato

Come calcolare il contributo a fondo perduto del Decreto Sostegno

L’ammontare del contributo è determinato applicando una percentuale:

  • alla differenza tra l’ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi dell’anno 2020
  • e l’ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi dell’anno 2019

La suddetta percentuale può essere pari:

  1. al 60% per i soggetti con ricavi e compensi non superiori a 100 mila euro
  2. al 50% per i soggetti con ricavi e compensi superiori a 100 mila euro e inferiori a 400 mila  euro
  3. al 40% per i soggetti con ricavi e compensi superiori a 400 mila euro e inferiori a 1 milione di euro
  4. al 30% per i soggetti con ricavi e compensi superiori a 1 milione di euro e fino a 5 milioni di euro
  5. al 20 % per i soggetti con ricavi e compensi superiori a 5 milioni di euro e fino a 10 milioni di euro 

E proprio dai primi calcoli arriva la delusione per molti operatori. L’indennizzo per molti si traduce in un contributo che ammonta a pochissime migliaia di euro, una media di 3/4 mila euro per la maggior parte, per esempio, dei punti scommesse.