Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto Ristori Bis che inserisce anche l’attività di gestione apparecchi con vincita in denaro tra quelle beneficiarie delle misure di sostegno previste dal Decreto Ristori.

Indennizzo del 200% per sale giochi e biliardi, altre attività di intrattenimento e di divertimento, attività connesse con le lotterie e le scommesse (comprese le sale bingo). Indennizzo del 100% per le attività che comprendono la gestione di apparecchi che consentono vincite in denaro funzionanti a moneta o a gettone.

Tra le altre misure il Decreto Ristori bis per le attività di gioco sospese ai sensi del DPCM del 3 Novembre 2020 prevede altresì la sospensione dei versamenti tributari relativi all’Iva, alle ritenute alle fonte ex art. 23-24 dpr 600-73 ed alle trattenute delle addizionali regionali e comunali operate in qualità di sostituti d’imposta con scadenza nel mese di Novembre 2020.