Chiuso in nottata, intorno alle 23.00, l’accordo politico sulla regolarizzazione dei lavoratori immigrati che, insieme alla messa a punto delle misure economiche da 55 miliardi di euro, spiana la strada all’approvazione in giornata del decreto Rilancio.

Nella tarda serata di ieri è arrivata la notizia da Palazzo Chigi della quadra trovata su diversi punti. Sul fronte delle misure economiche, il Ministero dell’economia ha confermato che “tutti i nodi sono stati sciolti” smentendo problemi di copertura per le misure sul lavoro. In nottata è proseguito il lavoro di limatura delle norme mentre tutti i capitoli di spesa sono stati definiti.

Confermato il prelievo sulle scommesse per alimentare un Fondo salva-sport. Nella relazione al decreto si conferma il finanziamento del predetto Fondo sin misura comunque non inferiore a 40 milioni di euro per l’anno 2020 e 50 milioni di euro per ciascuno degli anni 2021 e 2022.

Secondo quanto riportato nell’ultima bozza, aggiornata, del decreto, che Jamma ha potuto visionare, il prelievo erariale sulla raccolta delle scommesse risultava fissato allo 0,30% della raccolta complessiva, contro uno 0,75% delle prime bozze del provvedimento. In mattinata è attesa l’ultima versione, quella definitiva, del provvedimento.