“L’accordo è stato trovato. Le cose sono andate a posto. Oggi il Consiglio dei Ministri varerà il decreto, 55 miliardi di euro, oltre 200 articoli. Dobbiamo rispondere alla crisi più grande del dopoguerra””.

Advertisement

Con queste parole in diretta su Radio1, il viceministro all’economia Antonio Misiani (nella foto) ha confermato l’approvazione in cdm nella giornata odierna del DL Rilancio.

“A proposito di cassa integrazione e cassa in deroga, nel decreto ci sono norme per la semplificazione delle procedure. La cassa integrazione in deroga è gestita congiuntamente da Inps e Regioni. Ci sono stati ritardi e rallentamenti, stiamo lavorando e dialogando con le regioni per velocizzare le procedure e capire quale sia la modalità più rapida. Le pratiche della cassa integrazione hanno dimensioni senza precedenti, 8 milioni e mezzo di persone. Noi stanziamo 3 miliardi di euro per i comuni. Sono convinto che sia necessario comunque garantire i servizi essenziali, vedremo i dati”, ha spiegato Misiani.