Introdurre un credito d’imposta della spesa sostenuta per la sostituzione degli apparecchi da intrattenimento comma 6 come previsto dalla normativa.

Lo prevede un emendamento al decreto Liquidità presentato da Forza Italia. La misura riconoscerebbe un credito d’imposta pari al 50% della spesa sostenuta per
l’adeguamento degli apparecchi da gioco di cui all’art. 110 comma 6 lett. a) del testo unicodi cui al regio decreto 18 giugno 1931, n. 773 alle previsioni di cui all’art. 1 comma 732 della Legge 28 dicembre 2019, n.160. La misura si applicherebbe nel limite massimo di spesa di 100 milioni di euro per l’anno 2020″.