Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) Il Governo è disponibile rispertto a eventuali miglioramenti del testo in esame relativamente alla proroga della concessione delle lotterie istantanee. Lo ha detto il viceministro all’Economia Enrico Moranzo intervenendo in Commissione Finanze del Senato dove è stato avviato l’esame del ddl fiscale. 

L’articolo 20, comma 1, stabilisce che l’Agenzia delle dogane e dei monopoli, in applicazione dell’articolo 21, commi 3 e 4, del decreto-legge n. 78 del 2009, provveda ad autorizzare la prosecuzione del rapporto concessorio in essere, relativo alla raccolta, anche a distanza, delle lotterie nazionali ad estrazione istantanea, sino al termine ultimo previsto dall’articolo 4, paragrafo 1, dell’atto di concessione, in modo da assicurare nuove e maggiori entrate al bilancio dello Stato in misura pari a euro 50 milioni per l’anno 2017 e 750 milioni per l’anno 2018.

Il senatore Vacciano aveva espresso perplessità sull’articolo 20, comma 1, riguardante l’autorizzazione alla prosecuzione del rapporto concessorio per la raccolta delle lotterie nazionali, che, consistendo in un rinnovo tacito, può comportare il rischio di un’infrazione della normativa europea.

Commenta su Facebook