Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) Una novità dell’ultima ora nel decreto fiscale oggi all’esame del Consiglio dei ministri. Secondo indiscrezioni di stampa potrebbe essere inserita una misura che permetterebbe al governo di incassare, senza colpo ferire, 800 milioni di euro.

Nel decreto fiscale potrebbe entrare una proroga di nove anni della concessione del Gratta & Vinci, il gioco gestito da un consorzio guidato da Lottomatica. L’attuale concessione andrebbe a scadenza nel 2019. Il decreto è destinato ad accompagnare la legge di bilancio, in agenda lunedì prossimo.

In una bozza ufficiosa circolata in queste ore si legge:

Proroga restituzione finanziamento Alitalia e costituzione fondo imprese in crisi (Ilva e Alitalia)

ART.  (Disposizioni finanziarie)

Norma di copertura

1. In applicazione dell’articolo 21, commi 3 e 4, del decreto-legge 1° luglio 2009, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 3 agosto 2009, n. 102, l’Agenzia delle dogane e dei monopoli provvede ad autorizzare la prosecuzione del rapporto concessorio in essere, relativo alla raccolta, anche a distanza, delle lotterie nazionali ad estrazione istantanea, sino al termine ultimo previsto dall’articolo 4, paragrafo 1, dell’atto di concessione, in modo da assicurare nuove e maggiori entrate al bilancio dello Stato in misura pari a euro 450 milioni per l’anno 2017 e 350 milioni per l’anno 2018. (Prosecuzione della concessione lotterie istantanee (copertura) – da verificare

Commenta su Facebook