commissione finanze
Print Friendly, PDF & Email

“Sarebbe più coerente che il Governo preannunciasse l’intenzione di porre la questione di fiducia sul decreto-legge in esame”.

Lo ha detto la deputata Debora Serracchiani (Pd) intervenendo nell’ambito dell’esame degli emendamenti al decreto dignità nelle Commissioni Finanze e Lavoro della Camera, lamentando “la totale indisponibilità al dialogo da parte dell’Esecutivo su temi come la lotta al precariato, le delocalizzazioni selvagge e il contrasto alla ludopatia sui quali ovviamente si sarebbe potuto trovare un punto di incontro”. Ritiene che “il limite del decreto-legge sia di
natura ideologica in quanto, seppure i principi in esso contenuti siano condivisibili, l’impostazione utilizzata per risolverli non lo è”.

Per Paolo Paternoster (Lega): “Le norme contenute nel decreto rivestono estrema rilevanza, perché affrontano finalmente gravi problemi, quali la ludopatia e le delocalizzazioni”.

Commenta su Facebook