«Decreto dignità? Casomai è decreto visibilità. Visibilità per Di Maio, preoccupato dallo spazio che si prende Salvini». Così Giorgia Meloni (FdI) in una conferenza stampa convocata “ad hoc” a Montecitorio.

«È un decreto fatto solo di divieti, da Pci anni ’70, mentre il mondo produttivo ha bisogno di libertà. Se non verranno accolti i nostri emendamenti, non ostruzionistici, ma di merito e di buonsenso, Fratelli d’Italia voterà contro. Da Salvini mi aspetto che ascolti le nostre proposte: è quanto si attende anche l’elettorato di centrodestra che ha votato Lega» ha aggiunto.

La misura contro la ludopatia è poi giudicata insufficiente dalla Meloni perché «non basta intervenire sulla pubblicità, bisogna incentivare i gestori dei locali a rinunciare alle slot, prevedere una precisa localizzazione delle stesse e individuare una percentuale adeguata di introiti da destinare a fondi per la lotta alla ludopatia».

Commenta su Facebook