Print Friendly, PDF & Email

“Sul voto al dl dignità il Pd andrà unito: le vicende di queste ore, con Di Maio che scopre che i suoi stessi uffici certificano la drastica riduzione dell’occupazione con 80 mila posti a rischio e grida al complotto, provano la irresponsabilità del ministro in ansia di prestazione con Salvini sul fronte della propaganda. Noi sfidiamo la maggioranza sul lavoro stabile: e proporremo il taglio permanente dei costi previdenziali per i contratti a tempo indeterminato”.

Lo ha detto Maurizio Martina, segretario del Partito Democratico, in una intervista a La Stampa riguardo il Decreto Dignità. “Valuteremo nel merito – ha continuato Martina riguardo il dettaglio degli articoli contenuti nel decreto come quelli per i contratti a termine o la pubblicità per i giochi – è chiaro che ci sono alcuni punti su cui si può ragionare, di certo su molte questioni ci saranno emendamenti alternativi”.

Commenta su Facebook