Di seguito il testo integrale dell’articolo del ‘decreto Agosto’ in materia di società in house all’interno dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Si tratta della bozza che Jamma.it ha potuto visionare e che dovrà approdare in Consiglio dei Ministri.

All’articolo 63 del decreto legislativo 30 luglio 1999 n. 300, dopo il comma 2, sono aggiunti i seguenti: “2-bis. Al fine della gestione con criteri imprenditoriali delle attività e dei servizi svolti dall’Agenzia, con determinazione del direttore generale, la stessa può costituire società di capitali regolate ai sensi delle disposizioni di cui al decreto legislativo 19 agosto 2016, n. 175.2-ter. Ogni qualvolta si fa riferimento a: Agenzia delle dogane, Amministrazione autonoma dei Monopoli di Stato, Direzione generale dogane ed imposte indirette sugli affari, Dipartimento delle dogane, Ministero delle finanze-Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato, Laboratori chimici compartimentali delle dogane e delle imposte indirette, compartimenti doganali, circoscrizioni doganali, dogane, sezioni doganali, posti di osservazione dipendenti da ciascuna dogana, dogane di seconda e terza categoria, ricevitori doganali, posti doganali, Uffici Tecnici di Finanza, ispettorato compartimentale dell’amministrazione dei monopoli di stato, monopoli di Stato, si intende l’Agenzia delle dogane e dei monopoli ed i rispettivi Uffici di competenza”.