Scommesse e slot hanno fortemente risentito gli effetti del blocco per l’emergenza Coronavirus in Danimarca, e i giocatori sono si sono spostati verso l’offerta online

Lo dimostra uno studio dell’autorità danese per il gioco d’azzardo sulle attività di gioco d’azzardo dei danesi durante la crisi del coronavirus.

Advertisement

Dal blocco in Danimarca dell’11 marzo 2020 scorso, tutti i casinò terrestri e le sale giochi sono state chiuse. Inoltre, quasi tutti i tornei sportivi sono stati sospesi o cancellati, il che ha influito sul mercato delle scommesse. Dal confronto tra i dati di gioco d’azzardo dal 9 marzo al 3 maggio e lo stesso periodo nel 2019 si evidenzia una diminuzione del 60 percento nei depositi sulle scommesse presso gli operatori con una licenza in Danimarca.

“Sembra che alcune delle misure messe in atto in relazione al blocco della Danimarca abbiano avuto un effetto su parti del mercato del gioco d’azzardo, in particolare su scommesse, casinò terrestri e macchine da gioco”, afferma il direttore del Autorità danese per il gioco d’azzardo Morten Niels Jakobsen.  

Mentre le statistiche sulle scommesse dimostrano chiaramente una significativa riduzione delle giocate, quelle sui giochi d’azzardo tipo casinò online mostrano un lieve aumento.

“Anche se è ancora troppo presto per misurare l’ effetto della crisi del coronavirus sul mercato del gioco d’azzardo, non sembra che la diminuzione del gioco d’azzardo nei casinò terrestri e nelle macchine da gioco così come le scommesse abbia causato un aumento del gioco d’azzardo su casinò online “afferma Morten Niels Jakobsen.

Dal 9 marzo al 3 maggio 2020, c’è stato un aumento delle  giocate sui casinò online del 2% rispetto allo stesso periodo del 2019, ma poiché è un mercato in crescita, l’aumento non è così strano.