Era una delle richieste del n. 1 della Figc, Gabriele Gravina, il “Fondo per il rilancio del sistema sportivo nazionale” sarà invece utilizzato per il rilancio dello sport di base.

Lo ha confermato l’onorevole Andrea Rossi (PD) intervenuto al dibattito su Facebook ‘Sport: ripartiamo dalla base’ moderato dalla deputata Patrizia Prestipino.

Il Fondo, secondo il testo del decreto così come da bozza che Jamma ha potuto visionare nella serata di ieri, verrà alimentato con un prelievo dello 0,3% della raccolta sulle scommesse , comprese quelle online e virtual.

“Arriverà il decreto Liquidità in settimana – ha detto l’ex ministro dello Sport e attuale deputato Pd Luca Lotti – si discuterà anche per un’estensione alle piccole-medie imprese anche nello sport. Dobbiamo anche trovare il modo di azzerare le iscrizioni per le società che parteciperanno ai prossimi campionati. Visto che a settembre serva che si riparta, non possiamo chiedere alle società un obolo: considereremo l’iscrizione alla stagione 2019/20 anche per il ’21”.

“Le nostre società sportive dilettantistiche devono spendere una cifra enorme per rispettare gli standard di 33 pagine del protocollo di sicurezza. Non possiamo chiedere a una ssd delle norme simili a quelle per un centro sportivo tecnico professionistico. Dobbiamo trovare il modo affinché gli enti locali o il governo diano una mano.
Altrimenti una palestra o una piscina non riapre”.

“Abbiamo bisogno di un dialogo costante tra le misure messe in campo per il rilancio: stare insieme è fondamentale, perché insieme gli interventi producono un effetto moltiplicatore”. Così il presidente dell’Istituto per il credito sportivo Andrea Abodi .
“Dobbiamo dare nuove risposte cercando di mettere in armonia i bisogni senza che diventino concorrenti o competitivi tra loro – ha aggiunto il numero uno dell’Ics – Oggi abbiamo la grande necessità di rispondere alle esigenze e allo stesso tempo alle emergenze sociali. Come banca ci siamo posti il problema di ripartire da chi non è rappresentato e di questo dobbiamo ringraziare il Governo, perché non c’è altezza senza base: abbiamo una grande chance, investire nella ripresa con il finanziamento della liquidità”.