Non ci sono emendamenti in materia di giochi e scommesse tra le proposte che i gruppi parlamentari hanno segnalato sul Decreto Legge Cura Italia all’esame della Commissione Bilancio del Senato.

Come Jamma.it può riferire in anteprima nella mattinata sono stati ‘selezionati’ gli emendamenti considerati prioritari dai Gruppi. Si tratta comunque di una pioggia di emendamenti su cui si esprimerà la Commissione: circa 260, equamente divisi tra Lega e M5s. C’è di tutto tra le modifiche alla legge di Bilancio proposte dalle due forze di maggioranza alla vigilia dell’esame del testo da parte della commissione Bilancio. Ma gli spazi politici e finanziari sono comunque stretti.

Complessivamente le proposte sono 519 – tra emendamenti e sub – i segnalati da tutti i gruppi al decreto. Forza Italia ne ha presentate 106 (71 emendamenti e 29 sub), 51 da Fratelli d’Italia (43 emendamenti e 8 sub).

Fratelli d’Italia e Forza Italia hanno deciso di escludere gli emendamenti all’articolo 69 del provvedimento, quello sulle misure per il settore delle slot, scommesse e bingo, tra quelli che verranno prevedibilmente votati in Commissione.

Secondo indiscrezioni il Governo si prenderà probabilmente una giornata per esaminare nel merito le richieste di modifica emerse, preparare le griglie dei pareri e presentare alcune riformulazioni.

E’ probabile dunque, in base a quanto viene riferito, che la commissione possa poi tornare a riunirsi domenica o – più probabilmente – lunedì (la seduta di giovedì è stata infatti sconvocata mercoledì sera). L’obiettivo rimane quello di licenziare il testo in prima lettura entro l’8 aprile.