“La legge che si vuol modificare, o addirittura cancellare, è una di quelle che funzionano. Il Comune di Cuneo si è già espresso con molti ordini del giorno contro la cancellazione della legge che regolamenta il settore del gioco, salvaguardando le fasce più deboli. Ieri, con la nostra presenza in piazza Castello, abbiamo provato a dare voce a tutte quelle realtà che da anni si occupano di gioco d’azzardo”. Così la consigliera comunale a Cuneo, Carla Santina Isoardi.