Comincia a farsi critica la situazione dei contagi da Covid anche in provincia di Siracusa, con ben 8 comuni che, da sabato 4 settembre, entreranno in “zona a arancione”. Si tratta di Augusta, Avola, Ferla, Francofonte, Noto, Pachino, Portopalo, e Rosolini.

Lo ha disposto la nuova Ordinanza del presidente della Regione. Agli 8 comuni del siracusano, farà compagnia Catenanuova in provincia di Enna.

Da sabato 4 e fino al 14 settembre compreso, torna, quindi, il divieto di spostamento fuori dal comune di residenza, tranne che per motivi di comprovata necessita, cioè lavoro, salute e urgenza. Liberi di circolare, invece, i possessori del green pass.

In “zona arancione” vietate feste di matrimonio, compleanno, battesimo, etc., e coprifuoco dalle 22 alle 5 del mattino seguente. Per la ristorazione, bar chiusi alle 18 e ristoranti alle 22, dopo tale orario sarà consentito solo l’asporto.

Negozi aperti regolarmente e centri commerciali chiusi nei week-end. Chiusi anche cinema, teatri, musei, discoteche, centri culturali e ricreativi, piscine e palestre. Sono sospese le attivita’ di sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casino’, anche se svolte all’interno di locali adibiti ad attivita’ differente.

L’Ordinanza ha, inoltre, prorogato la “zona arancione” a Barrafranca (Enna) e Niscemi (Caltanissetta) fino al 9 settembre.

Lo riporta siracusa2000.com.