Dalla mezzanotte di stamani tre Comuni della Valle d’Aosta sono stati isolati a causa dell’elevato numero di soggetti positivi al Covid-19 e di soggetti isolati in rapporto alla popolazione complessiva di tali comuni. Il presidente della Regione, Renzo Testolin ha firmato l’ordinanza che istituisce la “zona rossa” per i comuni di Chambave, Saint-Denis e Verrayes, preso atto che “il Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Usl Valle d’Aosta, per indifferibili motivi di emergenza sanitaria e per procedere ad un puntuale monitoraggio epidemiologico della popolazione, ha richiesto l’istituzione immediata di una ‘zona rossa’ nei territori” dei tre Comuni.

Dunque, divieto assoluto di accesso e allontanamento dal territorio dei Comuni interessati da parte di tutti gli individui, con obbligo di permanenza presso il proprio domicilio.

L’accesso pedonale e veicolare è consentito presso varchi presidiati dalle forze dell’ordine. E´ comunque consentito il rientro al domicilio o alla residenza all’interno dei Comuni interessati per chi al momento dell’entrata in vigore dell’ordinanza si trovasse al di fuori degli stessi. Scuole chiuse, servizi di trasporto persone e merci interrotto. Un vero e proprio lockdown, ritenuto necessario per evitare un’ulteriore espansione del contagio.

Prevista la sospensione di tutte le attività produttive, commerciali, sociali, didattiche e formative ad esclusione di quelle che erogano beni e servizi di prima necessità (…). Nelle rivendite di tabacchi è vietato l’uso di apparecchi da intrattenimento e per il gioco.

LEGGI QUI L’ORDINANZA