Malgrado il ministro della Sanità Speranza lo avesse espressamente richiesto, il Comitato Tecnico scientifico non ha ritenuto di esprimersi, nè a favore nè contro, la decisione  di imporre la sospensione di attività di sale giochi, scommesse, bingo e anche delle slot nei bar e nele tabaccherie, anche dopo l’entrata in vigore dell’ordinanza della Regione Lombardia.

E’ quanto emerge dal report della riunione del CTS, alla presenza del Ministro Speranza, del 17 ottobre scorso, il giorno dopo la pubblicazione dell’ordinanza di Fontana.

Speranza apre la riunione condividendo la preoccupazione per la situazione legata alla diffusione del virus e chiede al Cts di esprimersi su eventuali restrizioni aggiuntive rispetto a quelle vigenti. Tra i documenti visionati nel corso della riunione anche l’ordinanza del 16 ottobre della Regione Lombardia.

Il Comitato Scientifico si raccomanda sul rispetto delle misure di precauzione previste per le attività di ristorazione, per la scuola e il trasporto pubblico. Raccomanda di limitare la fruzione di eventi a forte aggregazione (fiere, congressi e sport di contatto).

Nemmeno un riferimento alla sospensione di slot, scommesse e bingo.

Leggi il resoconto della seduta a questo LINK