Ogni decisione su possibili aperture per le attività al momento sospese, quindi anche su attività di giochi e scommesse chiuse dall’ottobre scorso, si deciderà in base ai dati che l’Istituto Superiore di Sanità pubblicherà venerdì 26 febbraio sulla situazione contagi.

Il Presidente del Consiglio Draghi adotta per ora la linea della prudenza: le scelte saranno a partire dal rapporto aggiornato dell’Iss sulle varianti.

Molto atteso anche l’intervento sulle nuove misure che mercoledì alle 17 il Ministro della Salute Roberto Speranza comunicherà nell’Aula della Camera.

Al di là quindi delle pressioni di queste ore, dei suggerimenti dalle Regioni, ogni decisione dipenderà dai ‘numeri’ concreti.

Da una parte si terrà conto del parere dei tecnici, ma ancor di più dei dati sui contagi.