Nuova ordinanza anti Covid del sindaco di Gravina in Puglia (BA), Alesio Valente, che specifica le regole per i servizi di ristorazione e gli esercizi commerciali di distribuzione di alimenti h24. “C’è bisogno di misure drastiche” ha commentato il primo cittadino. Questa è solo la prima di altre ordinanze che andranno, a mano a mano, a regolamentare sul suolo cittadino anche le sale giochi, scommesse e circoli ricreativi.

Il provvedimento emanato dal primo cittadino questa mattina ricalca, specificandole, le regole dettate dal Dcpm di lunedì. In particolare, alle attività di ristorazione che comprende pub, bar, ristoranti gelaterie rosticcerie e pasticcerie, si impone la chiusura alla mezzanotte e la riapertura non prima delle quattro del mattino, in modo da consentire la predisposizione del servizio per la colazione. Richiamando l’ultimo decreto Conte il servizio al banco, invece, si sospenderà alle 21. Mentre per ciò che concerne i distributori automatici destinati alla distribuzione di alimenti e bevande (spesso oggetto di assembramenti da parte dei giovani), questi dovranno chiudere alle 21,00 per poi riaprire non prima delle 06,00 del mattino.

Il controllo del rispetto delle regole – si legge su gravinalife.it – sarà riservato alle forze dell’ordine, già ieri sera massicciamente all’opera con controlli a tappeto nelle principali piazze e anche nelle sale gioco della città. Per i trasgressori ci saranno multe, a secondo dei casi, da 400 a 3000 euro, con la possibile chiusura dell’attività da cinque a trenta giorni.