La Cina ha riaperto le rivendite della lotteria nella provincia di Hubei, l’epicentro della pandemia globale di COVID-19.

Il 29 marzo, il Centro provinciale di gestione della lotteria dello sport di Hubei ha annunciato che a partire dal 31 marzo sarebbero state riaperte le rivendite della lotteria in tutte le città e contee provinciali, ad eccezione della città di Wuhan, dove la riapertura è prevista per il prossimo 8 aprile.

Advertisement

Il Governo cinese ha disposto il blocco di tutti i punti vendita nel gennaio scorso per l’annuale festa di primavera, ma la rapida diffusione di COVID-19 ha determinato la chiusura dei punti per ben 49 giorni.

Due settimane fa, la National Sports Lottery Center cinese ha annunciato che i due terzi delle operazioni della lotteria nazionale hanno ripreso le vendite, anche se sotto revere restrizioni. I punti vendita devono allestire banchi in prossimità dell’ingresso senza consentire ai clienti di entrare fisicamente nel negozio, mentre altri rivenditori hanno installato chioschi per strada dove vanno rispettate le distanze di sicurezza.

Il ritorno della lotteria a Hubei è significativo, dato il blocco senza precedenti imposto dal governo cinese nel tentativo di contenere le infezioni da coronavirus, che si ritiene abbiano avuto origine proprio a Wuhan.