“Su qualche giornale è apparsa una notizia che fa interpretare la possibilità che le misure siano prorogate di default fino a luglio. Assolutamente no. La durata delle attuali misure è il 3 di aprile. Nei giorni precedenti verranno prese le decisioni del caso rispetto al prolungamento o meno”. Lo ha detto il presidente del Consiglio Superiore di Sanità Franco Locatelli nel punto stampa in Protezione Civile a proposito delle restrizioni e limitazioni introdotte nei giorni passati per il contenimento dell’epidemia.

Locatelli ha precisato quindi che il decreto approvato dal CDM prevede la possibilità di reiterare fino a luglio le limitazioni tra cui la chiusura di molti esercizi commerciali non essenziali, ma che al momento l’obbligo di chiusura è previsto fino al 3 aprile.