Maxi intervento economico per aiutare botteghe e piccoli commercianti a Cesano Boscone (MI). Lo ha stanziato il Comune che mette sul piatto 300mila euro a sostegno delle piccole attività che hanno sofferto la crisi da Covid.

“Si tratta della misura più rilevante sin qui messa in atto per sostenere le attività commerciali locali – spiega il sindaco Simone Negri –. Il bando prevede una cifra enorme ed è rivolto solo alle attività commerciali già esistenti, a cui sia stata imposta la chiusura durante l’emergenza epidemiologica. L’accezione è larga e comprende anche pubblici esercizi come bar e ristoranti e attività paracommerciali come parrucchieri ed estetisti, mentre sono esclusi, tra gli altri, sale scommesse, compro oro, studi professionali, money transfer”.

Differenze di contributi in base alle scelte economiche (e morali) delle attività: otterranno 500 euro in meno coloro che hanno slot machine o gratta e vinci. Verrà premiato, invece chi ha deciso di non installare apparecchiature o vendere biglietti della lotteria istantanea, coerentemente alla lotta alla ludopatia del Comune.