L’economista Carlo Cottarelli (nella foto), direttore dell’Osservatorio sui Conti Pubblici italiani, ha detto la sua – in un’intervista al corriere.it – su lotteria degli scontrini, taglio da 3mila a 2mila euro del tetto massimo per le transazioni in contanti, che dovrebbe scendere a mille euro nel 2021, e credito d’imposta del 30% per gli esercenti sulle spese bancarie sostenute per i Pos, i terminali per le carte di pagamento: “Sono misure efficaci, utili per incrementare l’uso della carta di credito. Anche la lotteria degli scontrini era una buona idea. Ci sono stati buoni risultati con interventi simili in altri Paesi, per esempio in Corea in passato. Da noi ci vorrà del tempo, però. Siamo tra i Paesi che usano meno le carte di pagamento in Europa, anche se l’anno scorso c’è stata un’accelerata dell’11%. Quest’anno con la pandemia c’è stato un balzo, vedremo quanto permanente”.