C’è il riordino del settore dei giochi tra gli interventi programmati dallo Stato per il prossimo triennio e inseriti nel Piano di Ripresa. Lo scrive la Corte dei Conti.

In occasione della redazione dei piano dei controlli previsti per l’anno in corso la Magistratura contabile illustra l’attuale quadro economico nazionale e internazionale.

“Sono affidate a provvedimenti collegati alla manovra finanziaria per il prossimo triennio le misure di delega per l’introduzione di una riforma fiscale più ampia (insieme a quelle della giustizia tributaria e dei giochi) che il Governo considera parte integrante del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) e dei relativi obiettivi intermedi, quelle per una riforma degli ammortizzatori sociali e per il riordino della normativa ambientale, la promozione della green economy e l’economia circolare (Green Generation),nonchédiverse misure di riordino o sostegno per i settori produttivi, per le amministrazioni territoriali e in tema di PA”.