Fino al 3 aprile 2020 anche San Leucio del Sannio (BN) dispone che gli esercizi nei cui locali, nei periodi ordinari, si svolgono attività miste (ad esempio bar, tabacchi, sala giochi), sono autorizzati a svolgere esclusivamente le attività consentite dal D.P.C.M. 11 marzo 2020, e hanno quindi l’obbligo della sospensione immediata di tutte le tipologie di gioco lecito che prevedono vincite in denaro (a titolo esemplificativo e non esaustivo: new slot, gratta e vinci, 10 e lotto).

E’ quanto stabilito da un’ordinanza, firmata ieri mattina dal sindaco Nascenzio Iannace, per prevenire e contenere la diffusione del contagio da coronavirus: già il 12 marzo scorso la direttiva emessa dalla Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, indirizzata a tutti i concessionari del gioco pubblico e alle rivendite di generi di monopolio (tabaccai) richiedeva il blocco delle slot machine e agli esercenti la disattivazione di monitor e tv al fine di impedire la permanenza dei clienti all’interno dei locali per l’attività di gioco.