Coronavirus

“Non è il momento per tollerare alcuni comportamenti. Anzi: se da questa azione qualcuno si allontanerà dal vizio del gioco, noi ne saremo felici”.

Con queste parole il sindaco di Piombino Francesco Ferrari ha disposto, con un’ordinanza contingibile e urgente, con effetto immediato e fino al 25 marzo, la sospensione della vendita nelle tabaccherie di tutti i tipi di gioco lecito che prevedono vincite in denaro, ad esempio new slot, gratta e vinci, 10 e lotto.

La decisione, che si inquadra nelle più vaste azioni di contenimento del contagio da coronavirus, è stata assunta dopo aver informato la Prefettura di Livorno con la motivazione di limitare la presenza di più persone presso le tabaccherie.

“Purtroppo – ha spiegato il sindaco – negli ultimi giorni ci sono pervenute diverse segnalazioni relative alla presenza abituale e molto frequente di persone dedite a questo tipo di giochi presso le tabaccherie – ha affermato il sindaco Francesco Ferrari -. Ci è sembrato pertanto doveroso prendere un provvedimento chiaro in questa direzione, augurandoci che possa aiutare anche a disincentivare le forme di ludopatia che in alcuni casi sono collegate a queste abitudini. Voglio inoltre ringraziare la categoria dei tabaccai per la sensibilità e la comprensione dimostrata in questa occasione, aldilà delle sicure perdite economiche che possono derivare da questo provvedimento, nella consapevolezza della priorità della tutela della salute pubblica”.

La sorveglianza e l’applicazione del provvedimento saranno effettuate dalla Polizia municipale e da tutte le forze dell’ordine. Per garantire inoltre la massima informazione ai cittadini su tutti i provvedimenti adottati e sui servizi attivati per l’emergenza, l’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune sarà a disposizione dei cittadini telefonicamente anche nelle giornate di sabato e domenica chiamando ai numeri 0565 63274 – 63233, orario 9-12 e 15-19.