La Regione Piemonte sta pensando alla possibilità di inasprire le sanzioni per chi esce senza una valida motivazione. Per combattere il Coronavirus si farà ricorso a misure più stringenti. Una linea più dura quindi per fare fronte all’emergenza, in modo da limitare al minimo gli spostamenti dei cittadini e, di conseguenza, la potenziale diffusione del virus.

Come ha spiegato lo stesso Cirio, l’amministrazione regionale è al lavoro per valutare la fattibilità giuridica di eventuali modifiche alle multe e alle pene da infliggere a chi infrange le disposizioni, tra cui anche quelle riguardanti il settore del gioco.

L’obiettivo delle istituzioni è quello di far capire chiaramente a tutti i piemontesi che non ci sono le condizioni tecniche per uscire di casa, fatta eccezioni per le casistiche di necessità contenute all’interno dei decreti regionali e nazionali.