Fino al 15 aprile aperti solo supermercati, edicole, farmacie e vendita di beni necessari. Multe fino a 5000 euro per assembramenti. Stop anche all’attività sportiva svolta singolarmente.

L’ordinanza del presidente Attilio Fontana firmata stasera  dispone limitazioni ancora più stringenti per contrastare la diffusione del coronavirus.

L’ordinanza è in vigore dal 22 marzo fino al 15 aprile, salvo variazioni dovute all’evoluzione dell’emergenza sanitaria, ed è stata condivisa con i sindaci dei capoluoghi della Lombardia, ANCI Lombardia, UPL e con il Tavolo del Patto per lo Sviluppo.

Leggi l’ordinanza TESTO

Nel provvedimento si torna ribadire il blocco delle slot machine e gli altri apparecchi di cui all’art. 110 del T.U.L.P.S. di cui al R.D. 18 giugno 1931 n. 773 e disattivati monitor e televisori da parte degli esercenti al fine di impedire la permanenza degli avventori per motivi di gioco all’interno dei locali.