Il sindaco di Jesi (AN), Massimo Bacci ha firmato un’ordinanza con cui dispone l’obbligo di sospensione immediata delle slot machine e delle altre tipologie di gioco con apparecchi meccanici o elettronici e la disattivazione dei monitor legati alle attività di gioco in tutti gli esercizi ad oggi autorizzati all’apertura al pubblico (come ad esempio le tabaccherie).

L’ordinanza, che richiama anche la direttiva emessa dalla Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e indirizzata a tutti i concessionari del gioco pubblico, è finalizzata a impedire la permanenza degli avventori all’interno di tali locali.

La sospensione resta valida fino al prossimo 25 marzo, vale a dire la stessa data prevista dal decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri per la chiusura della attività commerciali.