“Con riferimento alle misure contenute nel Decreto emanato dal Presidente del Consiglio dei Ministri in data 1° marzo 2020, per il contenimento e la gestione dell’emergenza Coronavirus, As.Tro intende informare i titolari di sale giochi, sale VLT, esercizi commerciali presso cui sono installati apparecchi con vincita in denaro e le società di gestione di tali apparecchi, delle misure che riguardano tali attività”.

1) Nelle “Zone Rosse” è prevista la chiusura di tutte le attività commerciali (fatta eccezione per quelle che vendono beni di prima necessità). Quindi sale ed esercizi presso cui sono installati apparecchi devono rimanere chiusi. Le modalità ed i limiti di tale divieto saranno determinati con provvedimento del Prefetto competente per territorio. I Comuni presenti nella Zona Rossa sono i seguenti: della Regione Lombardia, i Comuni di Bertonico; Casalpusterlengo; Castelgerundo; Castiglione d’Adda; Codogno; Fombio; Maleo; San Fiorano; Somaglia e Terranova dei Passerini. Della Regione Veneto, il Comune di Vò.

2) Nelle Regioni Emilia Romagna, Veneto e Lombardia (fatta eccezione per i Comuni della Zona Rossa) è invece consentito il proseguimento delle attività commerciali (quindi anche quelle legate all’attività del gioco), a condizione che vengano adottate misure organizzative tali da consentire un accesso ai predetti luoghi con modalità contingentate o comunque idonee ad evitare assembramenti di persone, tenuto conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei locali aperti al pubblico e tali da garantire ai frequentatori la possibilità di rispettare la distanza di almeno un metro tra i visitatori.