Il presidente dell’Anci Antonio Decaro ha condiviso con i vertici dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli il problema che si sta verificando in numerose tabaccherie, dove le attività di gioco pubblico si stanno rivelando occasione di assembramento molto pericolose per la diffusione del contagio del Coronavirus. Su sollecitazione di molti sindaci, Decaro sta interloquendo coi responsabili dell’agenzia governativa per verificare la possibilità che la sospensione del gioco nelle tabaccherie sia inserita nel pacchetto delle nuove misure restrittive che l’esecutivo si appresta a varare.

La questione è stata inizialmente sollevata dal primo cittadino di Lecce Carlo Salvemini che, con un post su Facebook, ha chiesto al governo di procedere alla sospensione delle attività di gioco di Lotto, Superenalotto e altre lotterie nazionali, oltre ai cosiddetti Gratta e Vinci, che avvengono all’interno delle tabaccherie.