Stop a Gratta e vinci e slot anche nei bar e nelle tabaccherie. E’ questa la decisione assunta dall’Amministrazione di Cremona, come annunciato dal sindaco Gianluca Galimberti che, a riguardo, ha firmato un’ordinanza: “Il Governo aveva già sospeso l’attività di sale gioco, sale scommesse e bingo su tutto il territorio nazionale, ma nelle attività miste (bar e tabaccai per esempio) alcuni si recavano ancora per comprare il Gratta e vinci o giocare alle macchinette. Da oggi non possono più farlo: il gioco non è un motivo di prima necessità, oltre comunque ad essere pericoloso se patologico. Ho firmato un’ordinanza che impone a bar e tabaccai di svolgere esclusivamente le attività consentite dal decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri e di sospendere immediatamente tutte le tipologie di gioco che prevedono vincite in denaro, come slot, Gratta e vinci, 10 e Lotto”.