A seguito della emanazione del Decreto del 4 marzo scorso in materia di Misure di contrasto e contenimento sull’intero territorio nazionale della diffusione del Coronavirus, gli esercizi pubblici sono tenuti a evitare situazioni di sovraffollamento.

A tale scopo gli esercizi pubblici sono invitati ad apporre cartelli informativi sulle disposizioni contenute nel DPCM del 4 marzo.

I sindaci e le associazioni di categoria invece devono farsi carico dela diffusione delle informazioni sulle misure di prevenzione igenico sanitarie di cui all’egato 1 dello stesso decreto presso gli esercizi commerciali. Tra questi, come è intuibile, anche sale e punti di gioco pubblico.