Nell’emergenza coronavirus “siamo passati – ha osservato Renato Brunetta (Fi) – da essere un paese all’avanguardia a essere il contagiato d’Europa. Dobbiamo cambiare la comunicazione, abbiamo forse la migliore sanità del mondo, l’Italia non merita questa gogna”.

Le proposte di FI si articolano su due direttrici: quelle “per i Comuni coinvolti dal contagio e quelle per i settori economico-produttivi”, ha sottolineato. Per i Comuni FI chiede di stanziare “cento milioni dal fondo emergenze per gli indennizzi alle attività colpite dalle misure precauzionali”, le coperture, ha precisato ancora Brunetta, “le abbiamo trovate dalla lotteria degli scontrini”.